ESISTE UN UNICO OCCHIO, UN’UNICA COSCIENZA, UN UNICO MAESTRO

DI GIANPAOLO MARCUCCI

world_eye_wallpaper_jxhy.png

Vi propongo lo stesso messaggio dalla bocca di maestri diversi che attingono ad un’unica fonte, la stessa alla quale tutti possiamo attingere, perché è dentro di noi:

“Quando la mente semplicemente si sintonizza nello “stare qui”, allora quella mene non si chiamerà più mente. Sarà il vero sé, quell’unico sé che era sempre stato.”

(Mooji)

Contributo Video di Mooji: https://www.youtube.com/watch?v=hB2bLlxiP6o

__________________________

“E’ così, se rimango interamente con la violenza, il che significa non provare a fare nulla a riguardo, se sento che “io sono violenza” allora con l’attenzione che do a tale fattore, la sensazione chiamata violenza, con questa luce di attenzione puntata addosso, scompare completamente, per sempre.”

(Jiddu Krishnamurti)

Contributo video di Krishnamurti: https://www.youtube.com/watch?v=6FevLUxPYgk&feature=youtu.be

__________________________

“Focalizza l’attenzione sulla sensazione dentro di te. Riconosci che si tratta del corpo di dolore. Accetta la sua esistenza. Non pensarci, non lasciare che la sensazione diventi pensiero. Non giudicare e non analizzare. Non identificarti con esso. Resta presente e continua a essere l’osservatore di ciò che accade dentro di te.”

(Eckhart Tolle)

Contributo video di Tolle: https://www.youtube.com/watch?v=Tgms3AtelWA

______________________________

“Stai con la sensazione”

(Avasa)

Contributo video di Avasa: https://www.youtube.com/watch?v=H2blYwqrLgE

__________________________

“Sono le mie emozioni.
Sono il principio vitale libero e potente
di ciò che viene erroneamente chiamato paura, dolore e conflitto interiore.
Sono quell’energia intera e selvaggia, fuori ogni controllo che precede ogni emozione.
Sono tale immensità, e non il riconoscitore impaurito di tale energia.
Sono tale maestosità, e non l’infamatore confuso.
Sono tale potenza, e non il suo repressore.
Sono la paura, e non una struttura riconosciuta che parla di un impaurito.
Non sono il malgiudicatore debole, il soppressore insoddisfatto, il valutatore instabile.
Sono le mie emozioni, non sono nessun loro riconoscimento.
Sono il dolore, e non l’affranto.
Sono la paura, non l’individuo impaurito.
Sono la gioia, non la persona in stato di ebbrezza.
Sono l’amore pieno, non le sue piccole sfaccettature.
Questo è tutto ciò che sono.
Questo è il mio mondo interiore senza un “me” esterno che lo sta guardando.
Non posso avvicinarmi a tale origine o allontanarmi perchè io sono tale origine.
Non posso agire su nessuna mia emozione, non posso fare niente, esse accadono da sole.
Io sono tali emozioni, io accado senza che vi sia uno sceglitore a classificarmi, un domatore a addestrarmi, un burocrate a incasellarmi, un carceriere a circoscrivermi.
Io sono sempre e comunque tale interezza, mai un suo pezzo.
Apri gli occhi, non aver paura.”
(Marco Canestrari)

Contributo video di Marco Canestrari: https://www.youtube.com/watch?v=vmXE11eH-Ss&index=9&list=PLD6DF4B4190506CDF

__________________________

NAMASTÈ

– Gianpaolo Marcucci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...